LE NOSTRE
NEWS

VEDI TUTTO

La gift card, un pensiero non solo per Natale

Nel negozio di Senigallia troverete la nuova gift card. E’ utilizzabile con un minimo di spesa di 10,00 euro e potete regalare sia prodotti di gelateria sia prodotti di cioccolateria. Sarà...

Il gelato al piatto

Quattro percorsi degustativi per un 'faccia a faccia' con il gelato, con la tradizione e la contemporaneità. Nella gelateria di Senigallia sarà possibile degustare quattro propos...

Gambero Rosso, è di Brunelli il gelato al cioccolato più buono d'Italia

Si guarda in faccia alla territorialità, alla stagionalità, alla filiera corta. E non basta chiamarlo ‘gelato artigianale’. Punta a sfatare uno dei luoghi comuni pi&ugrav...

Le nostre idee

SFOGLIA LE NOSTRE ULTIME CREAZIONI

Gelateria-Cioccolateria Paolo Brunelli - HOME

L’esperienza contemporanea

PAOLO BRUNELLI

Vi potrei raccontare la mia storia. Vi potrei anche dire chi ero e chi sono. Rischierei però di tracciare un profilo strappalacrime, di parlarvi di un passato che ancora fa il prepotente, che mi sfida, che si impone, che prova a tenermi testa. Al di là dei miei affetti, su tutti le mie tre figlie, in fondo ho fatto tutto da solo. Sfasciato, riaggiustato, costruito. Ci sono persone a cui va riconosciuto il merito di avere stimolato le mie metamorfosi, prima personali e poi professionali. O forse tutte nello stesso momento. Ce ne sono altre a cui va riconosciuto di avermi aiutato a reagire, un sentimento che conoscevo bene, ma che non sapevo maneggiare.

LEGGI TUTTO

I maestri gelatieri

COSA DICONO DI NOI

“Ho conosciuto Paolo Brunelli durante la fiera internazionale della gelateria di Rimini. Ero allo stand, lui si è avvicinato e mi ha detto: “Ciao, sono Paolo Brunelli di Agugliano. Insieme al sindaco stiamo pensando di organizzare un Festival del Gelato, cosa ne pensi?”. La mia risposta è stata semplicemente: “Bella idea, dimmi quando, io ci sono di sicuro”. Ripenso spesso a quell'episodio, e sorrido ogni volta: non lo conoscevo nemmeno, Paolo mi è piaciuto e ho detto sì di pancia. Non so perché, ma è stato subito chiaro che avremmo lavorato bene insieme. Quell'anno ho partecipato al suo Festival e così è stato per i sei anni consecutivi. Il motivo per cui Paolo ed io ci siamo subito intesi è che condividiamo gli stessi principi su ingredienti e modalità di produzione: andiamo oltre le etichette e facciamo un continuo lavoro di ricerca, non ci interessano le tendenze, ci interessa la qualità. È bello incontrare persone come lui, ed è ancora meglio poterci lavorare insieme.”

Alberto Marchetti
Alberto Marchetti
Maestro Gelatiere di Torino, TO.