Dolce Passione: The sweet essence of desire

Dolce Passione,  la nuova fragranza di Pantheon Roma esprime la dolce essenza del desiderio. Qualcosa che va oltre il profumo per coinvolgere altri sensi.
Incredibile l’abbinamento di Cioccolato e Tartufo che sta alla base della costruzione di questa innovativa fragranza.

Per raccontarla in modo coinvolgente Pantheon Roma ha incrociato la propria ricerca sensoriale con quella del maestro Paolo Brunelli  gelatiere, cioccolatiere e artista del palato, il cui lavoro attorno al cioccolato è alla ricerca del Quinto gusto, l’Umami: che portò a rivedere l’intera classificazione dei quattro gusti (dolce, salato, acido, amaro), e che è stato presentato in occasione di Identità Golose – rassegna culinaria milanese – nel marzo 2016.

Le due strade, quella di Pantheon e quella di Brunelli viaggiavano quindi parallele, entrambe alla ricerca di fondere la dolcezza del cioccolato con i profumi e i gusti della terra.
Per questo l’incontro è stato, come dire, naturale.
Pantheon Roma racconta con i suoi profumi la storia d’amore di Raffaello Sanzio, il poeta urbinate, che chiamato a Roma dal Papa per dipingere i propri appartamenti, s’innamora di Margherita, la Fornarina.
Da qui, l’idea originale di fare conoscere la nuova fragranza dai toni di cioccolato e tartufo, in abbinamento ad una crema spalmabile di cioccolato e prodotti del sottobosco, racchiusa in un tubetto di metallo del tutto identico ai contenitori di colore usati dai pittori.

Sentire il profumo e assaggiare la spalmabile è un accordo veramente armonico, una vera delizia dei sensi! Tanto che, dinnanzi ad esso, qualunque parola si possa aggiungere per descrivere la fragranza, sembra davvero superflua.

La passione sa di Dolce Passione, verrebbe da dire, ed è risaputo che il cioccolato fondente e il tartufo aiutino l’erotismo. Si può davvero affermare che la nuova fragranza di Pantheon Roma è capace di unire elementi tipicamente gustativi ai temi propri dei profumi più sensuali. Un profumo afrodisiaco alla costante ricerca del Quinto Gusto.
La presentazione ufficiale ad Esxence in piazza Bo Bardi a Milano dal 31 Marzo al 4 Aprile


Identità Golose Milano 2016

Identità Golose Milano 2016

Una lezione sul gelato di tradizione passando per l’individuazione del quinto gusto, l’umami. Quella di Paolo Brunelli è stata la prima partecipazione a Identità Golose, il congresso internazionale di alta gastronomia. Nella sezione Identità Gelato, è stato affrontato anche il tema del sovvertimento del colore dei gusti gelato in base al tipo di zucchero usato.  

 

Il contributo di Paolo Marchi:
> chef e protagonisti

Il programma di Identità Gelato:
> tutte le nuove identità di gelato

Come ci raccontano:
> Brunelli, un belvedere sul gelato

Il gelato contemporaneo:
> il gelato contemporaneo di Paolo Brunelli


Torta non torta

Quando pensiamo a una torta lo facciamo a porzioni e sempre in numero pari: per quattro, per sei, per otto, per dodici e così via. Viviamo però un’epoca che va verso una società del sentimento, dove le differenze e il diverso ci interrogano continuamente sulla nostra reale capacità di condivisione. Accettare l’insolito o l’imprevedibile è una scelta di vita, e di gusto.

La Torta è un omaggio alla fondamentale qualità delle materie prime, le nocciole di Cravanzana e un cru di cioccolato sudamericano.


Viaggio nella gelateria moderna

Viaggio nella gelateria moderna

E’ stato presentato in occasione del Sigep 2016 il libro ‘Avanguardia Gelato’ edito da Italian Gourmet e scritto dai maestri gelatieri Paolo Brunelli, Alberto Marchetti, Gianfrancesco Cutelli e Andrea Soban. Cento ricette e un viaggio nella tradizione ma anche nel gelato contemporaneo che comprende granite e sorbetti. Il mio punto di vista...